Ammassati nel bus o in ritardo sulla metro?


Un bel reportage pubblicato sul sito del Corriere della Sera racconta come il tema del trasporto pubblico del IV Municipio resti ancora  un aspetto dolente della vita dei residenti del nostro municipio. La linea 60 express troppo affollata nel tragitto verso il centro della città nella fascia oraria che va dalle 8.00 alle 9.00 del mattino, mentre sul versante di Nuovo Salario pesa ancora la riduzione delle corse delle linee express, come l’80. Mentre Campidoglio e Municipio IV si pavoneggiano di aver aumentato i chilometri del servizio di trasporto pubblico in questo quadrante della città, la realtà dei fatti è tutt’altra. Non giovano certo i continui problemi tecnici della diramazione metro B1 che, anche se diminuite nelle ultime settimane, sono state certificate dalla commissione tecnica istituita dal Campidoglio. La commissione composta Vincenzo Pozzi, Carlo Sportelli e Marco D’Onofrio ha preso in esame solo i primi 24 giorni di esercizio della linea metropolitana B1 ed è la certificazione di un fallimento. A scorrere le pagine della relazione emergono tutte le negligenze dell’azienda e la sua disorganizzazione: un numero insufficiente di treni, addirittura inferiore a quello previsto dal contratto, mancanza di personale e gestione del personale non concordata con le organizzazioni sindacali, oltre a difficoltà tecniche riscontrate già in fase di pre-esercizio. Scrive Alessandro Capponi sul Corriere della Sera del 21 ottobre: tra le cause di «riduzione o interruzione del servizio»,la percentuale maggiore è da attribuire alla mancanza di personale, poi alla mancanza di materiale rotabile e alla «anormalità del materiale» e, per lo 0,10 per cento, a «guasti impianti». Il giudizio inappellabile sulla «rilevantissima riduzione del servizio» è nelle «Conclusioni»: «La commissione, in ordine ai disservizi sulla linea B-B1, ritiene che le cause siano imputabili a problematiche organizzative e tecniche che avrebbero dovuto trovare soluzione antecedentemente all’apertura all’esercizio degli impianti». «L’inconveniente – si legge a pagina 6 della relazione – si era già manifestato in fase di pre-esercizio ed era stato oggetto di specifica attenzione e richiesta di modifica…». . In sintesi: era tutto noto. Anche l’insufficiente numero dei convogli: «Appare indispensabile prevedere azioni urgenti finalizzate a incrementare il numero dei rotabili disponibili (27) per l’esercizio almeno in conformità al numero di 31 previsto dal contratto di servizio». Dunque gli esperti mettono nero su bianco un giudizio non certo lusinghiero per la tratta. «La commissione – è scritto nelle conclusioni – ritiene peraltro che il livello attuale di frequenza teorica di 8′ sulla tratta Bologna-Conca d’Oro, finora mai garantito a causa dell’elevato numero di corse soppresse, non sia commisurato all’importanza di una linea metropolitana».

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Comune di Roma, Mobilità, Municipio e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Ammassati nel bus o in ritardo sulla metro?

  1. Alessio Verga ha detto:

    certo è che questa nuova metro non andava aperta a giugno in queste condizioni. Era meglio un po’ più tardi ma che funzionasse bene almeno si! La conseguente riforma degli autobus continua a lasciare a mio avviso via Nomentana troppo sguarnita con il risultato di avere il 60 troppo pieno nelle ore di punta. Comunque fatevi sentire nel municipio che va modificato quello che non va secondo me anche prima che l’anno prossimo apra la metro a Jonio ( SE APRE!).
    Secondo me anche questo 80 “sdoppiato” in 80 e 80B ha cambiato poco o nulla se vengono ridotte le corse. Altre linee da rivedere sono secondo me 82,84 (rimettetelo a Termini) 89 (prolungarlo al Nuovo Salario secondo me è inutile, si sovrapporrebbe all’88, prolungarlo a Vimercati o meglio ancora a Porta di Roma sarebbe molto utile, leverebbe automaticamente l’80B), 211 (molto utile sarebbe prolungarlo a Conca D’oro metro b1, chi ha scritto su fb che è una linea inutile è evidente che non l’ha mai preso), anche il 135 che è rimasto invariato rivedrei, anche se collega già alla metro b1 di Libia. Va bene il 92 a Marliana, ma va fatto passare più spesso, adesso è l’unico che collega via Nemorense a Termini che non passa più l’86 per di la’. Io l’ho preso a via Salaria e non si entrava per quanto era pieno. Ottimo invece l’88 al verano: ieri l’ho preso ed era pienissimo partito dal Verano e sono sceso a via Dalmazia, quindi è anche molto usato modificato così. la mia opinione di non residente nel IV municipio conta relativamente, ma i miglioramenti si possono sempre fare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...